L’Ave Maria – Trilussa

Quand’ero ragazzino, mamma mia
me diceva: “Ricordati fijolo,
quando te senti veramente solo
tu prova a recità ‘n’ Ave Maria
l’anima tua da sola spicca er volo
e se solleva, come pe’ maggia”.
Ormai so’ vecchio, er tempo m’è volato;
da un pezzo s’è ad dormita la vecchietta,
ma quer consijo nun l’ho mai scordato.
Come me sento veramente solo
io prego la Madonna benedetta
e l’anima da sola pija er volo!

Categorie: La Cattedrale, Preghiere e suppliche | Tag: , , | 28 commenti

Navigazione articolo

28 pensieri su “L’Ave Maria – Trilussa

  1. 61Angeloextralarge

    Grazie! Smack! :-D
    E adesso tutti a volare! ;-)

  2. L’avevo scritto perché era il mio primo post qui nel blog. ;)
    L’anima deve volare e anche s’è pesantissima dal peccato oppure leggere come una farfalla, basta che voli incontro all’amore di Dio attraverso Maria. :-)

  3. Carina forte!!! :P

  4. Bellissima.
    Ho letto parecchie poesie di Trilussa, ma questa preghiera mai.
    Complimenti per il ritrovamento.
    Credo di essermi cimentato anch’io con qualcosa di romanesco. Ora sto meditando a qualcosaltro che ha a che fare col detto napoletano: “ma chi t’o fa ffà”.

  5. bellissimo post ma io faccio sempre di piu’ ho espresso un desiderio a gesu’ ;voglio morire recitando una ave maria ho chiesto troppo?

  6. 61Angeloextralarge

    Il Beato Angelico, giovane frate, ritornava una sera al convento, recitando il Rosario. Attraversava la campagna. Gli apparve la Regina del Cielo; tanti Angeli le stavano vicino, cantando ed intrecciando una corona di rose. Il frate interruppe la recita del Rosario per contemplare quella scena di Paradiso. Gli Angeli interruppero pure il canto e lasciarono incompiuta la corona di rose. Sorpreso, il Beato Angelico ripiglio la preghiera e gli Angeli ricominciarono a cantare; ad ogni Ave Maria, una nuova rosa veniva inserita nella corona. Terminato il Rosario, il serto di rose fu presentato dagli Angeli a Maria. Il frate non dimentico più la visione. Si sforzo di riprodurla in pittura. Trascorse la vita nella preghiera e nel lavoro, lasciando una grande quantità di quadri, rappresentanti la Madonna e gli Angeli. Negli ultimi istanti della vita, miro a lungo in alto, quasi trasfigurandosi in viso per l’emozione; poi esclamo: “La Madonna e molto più bella di quanto io l’abbia dipinta!”. E spirò.

    • Complimenti, sei molto ferrato sul Beato Angelico, a tal punto che potresti scrivere un post per Il Giardino delle Esperidi, contenente questo aneddoto.
      In tutti questi post http://esperidi.blogspot.it/search?q=beato+angelico si parla del Beato Angelico.
      Se interessano, buona lettura.

      • 61Angeloextralarge

        Marshall: interessano! Soprattutto per dare una rispolverata ai vecchi studi… finiti nel dimenticatoio della vita. Quindi ci tornerò presto per stamparli con calma. :-D
        Non credo di essere in grado di scrivere un post sul Beato Angelico perché in realtà me lo ricordo molto poco. Questa storia fa parte di testi che mi servono per far capire l’importanza della preghiera, Rosario compreso. Li ho selezionati perché li inserisco a mano a mano in un sito e, quando l’occasione è “adatta” li copio-incollo nei blogche sto frequentando (per ora poco meno di una decina e lla maggioranza nemmeno quotidianamente). ;-)
        Mi chiamo Angela, quindi dovrei essere di sesso femminile…

  7. Come me sento veramente solo
    io prego la Madonna benedetta
    e l’anima da sola pija er volo!

    Ottimo consiglio, valido per chiunque.

  8. @Tu6myBigAngelo: solo per informazione: ne hai altri di nick? O_O ;)

    • Infatti credevo fosse un maschio. Così avevo capito da qualche commento tra voi due: Angelo, Angela, bò. Indizi un pò ingannevoli, a quanto pare. A questo punto mi viene in mente quella canzone che inizia così: Angela, Angela, angelo mio …io non pensavo che questa sera …

    • 61Angeloextralarge

      Yes! Ma te li risparmio!!!! ;-)
      Sempre Big o extralarge… :-D

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: