Non esiste fedeltà senza distacco

«Desiderare è sinonimo di mangiare, e non si può mangiare senza uccidere» (Lanza del Vasto). Per questa ragione, la fedeltà è negata alla cupidigia: non possiamo restar fedeli a quanto abbiamo mangiato e che non esiste più, ma erriamo di preda in preda. Non esiste fedeltà senza distacco; lo stesso amore che mi fa capace di rinunciare al tuo possesso nell’ora della mia bramosia, m’impedirà di ripudiarti nell’ora della mia stanchezza.

(Gustave Thibon, Il pane di ogni giorno, Morcelliana, Brescia 1949, p. 16)

Ogni pessimismo ha per oggetto un segreto ottimismo. Ogni rinuncia alla vita, ogni negazione del piacere, ogni tenebra, ogni austerità, ogni desolazione ha come vero scopo l’isolamento di una cosa affinché la si possa acutamente e perfettamente godere. Sono felice di questa leggera slogatura che ha introdotto fra i miei piedi questa misteriosa e affascinante divisione. Il sistema per amare qualunque cosa ê capire quanto sarebbe potuta essere diversa.

(G. K. Chesterton, I vantaggi di avere una gamba sola (1909), in Saggi scelti, Paoline, Alba 1962, pp. 286-287)

La fedeltà è legata a un’ignoranza di fondo dell’avvenire. Giurando fedeltà a un essere, ignoro quale futuro ci attende e in un certo senso anche quale essere sarà domani. Ed è proprio questa ignoranza che conferisce valore e peso al mio giuramento.
L’unica vittoria sul tempo deriva dalla fedeltà (parole molto profonde di Nietzsche: «L’uomo è l’unico essere che promette»).

(Gabriel Marcel, Tu non morirai, Ed. Casini, Roma 2006, p. 87)

Categorie: Chestertoniana, Saggezza, Thiboniana | Tag: , , , | 7 commenti

Navigazione articolo

7 pensieri su “Non esiste fedeltà senza distacco

  1. L’ho letto varie volte ma ti assicuro che la maggior parte del significato di questo testo mi rimane ancora nascosto.
    E’ molto denso e si passa da un “è proprio così?” a un “ha ragione”, e parlo soprattutto di Thibon.
    L’ultimo pezzo invece ho letto per la prima volta, non lo conoscevo.

    • Andreas Hofer

      Credo che questa di Thibon sia una difesa aperta e senza sconti del pudore. Altrove scrive che la promiscuità è l’intimità senza pudore e che laddove c’è amore autentico l’intimità non diminuisce ma semmai accresce il pudore e la delicatezza con cui ci accostiamo al mistero di un altro essere (ecco perché “non esiste fedeltà senza distacco”, cioè senza pudore). Il che ci fa capire che il pudore altro non è se non il discreto custode dell’interiorità, il protettore della nostra integrità personale, di quel nucleo in noi che è intangibile, il sancta sanctorum cui solo Dio ha accesso. È per questo che oggi è “under attack”: meno “spessore” ha la nostra anima più crescono la spersonalizzazione e la nostra dipendenza dal “Grande Animale” sociale (si chiami esso Stato, UE, ONU o i vari macrorganismi economici, anonimi poteri finanziari, ecc.). Fomentare le relazioni “liquide” e “senza impegno” serve a questo, a renderci tutti perfettamente “intercambiabili”. È un attacco diretto all’idea tipicamente cristiana secondo cui ogni essere ha un destino unico e irripetibile ed è chiamato a seguire la strada tracciata da Dio per lui solo e nessun altro.

    • Andreas Hofer

      Smack a tutte e due! :-)

  2. 61Angeloextralarge

    Per me, ovviamente, tre pezzi sconosciuti! Mi piacciono e ti ringrazio di averli postati! Smack! :-D

    “lo stesso amore che mi fa capace di rinunciare al tuo possesso nell’ora della mia bramosia, m’impedirà di ripudiarti nell’ora della mia stanchezza”: che sia questo il vero segreto dell’amore?
    “Ogni pessimismo ha per oggetto un segreto ottimismo”: la speranza dei figli di Dio è che tutto concorre al bene per coloro che amano Dio.
    “Ed è proprio questa ignoranza che conferisce valore e peso al mio giuramento”: molto vero! Se io sapessi come saranno le persone e le situazioni future, sarei portato a scegliere quelle più comode, quelle che più mi piacciono, etc. Un po’ troppo comodo come persorso, soprattutto cristiano.

  3. Pingback: Humanae vitae: rigore, tenerezza e coraggio contro la tecnocrazia (II) | Il blog di Costanza Miriano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: