Il tuo amore non ha avuto ancora abbastanza freddo

Falso idealismo. — Questo lago paludoso mi ha detto: l’altitudine e il cielo mi abitano. Non scorgi tu in fondo alle mie acque, impresso sul mio limo, il riflesso dei monti e delle stelle? Che bisogno ho di salire? L’amore mendico e debole, ha bisogno dell’illusione. L’amore che dona non teme la verità. Come potrebbe il sole esser deluso dalla miseria dei campi che illumina? Ama dapprima il sole. E potrai amare ogni cosa senza miraggi e senza delusioni…

(Gustave Thibon, Il pane di ogni giorno, Morcelliana, Brescia 1949, p. 76)

All’amante. — Non amo che te. Questo attaccamento è impuro: Dio vuole che io ami tutti gli uomini con lo stesso amore. Tutta la mia natura freme e fa marcia indietro: l’amore universale le pare freddo ed astratto come un cielo d’inverno. Bisognera dunque oscillare sempre tra l’impurità della vita, la limacciosa fecondità dei bassi fondi e la sterile solitudine dei campi innevati? — Il tuo amore non ha avuto ancora abbastanza freddo. Isolati nel silenzio gelido delle vette finché il freddo ti brucerà con un bacio puro come il raggio delle stelle ed ardente come il fuoco. «Questo nulla che si suol chiamare Dio», diceva Tauler. I santi sono coloro che sanno marciare nel nulla fino all’incontro con l’essere e soffrire il freddo fino alla bruciatura.

(Gustave Thibon, L’uomo maschera di Dio, SEI, Torino 1971, p. 114) .

Categorie: Thiboniana | 4 commenti

Navigazione articolo

4 pensieri su “Il tuo amore non ha avuto ancora abbastanza freddo

  1. Urca, questo è tosto ma di una bellezza infinita.
    Ora devo cercare di comprendere in fondo.
    Se c’è la faccio.

    • Andreas Hofer

      A volte la densità delle pagine thiboniane è tale da non permetterti di proseguirne la lettura: devi per forza arrestarti e meditarle, “ruminarle”. Quelle parole ti “masticano” in profondità. «Soffire il freddo fino alla bruciatura»… Anche le nostre notti più oscure possono essere purificatrici. È da tenere bene a mente per i momenti bui della vita.

      • Sono rimasta inchiodata a questa frase:

        “L’amore che dona non teme la verità. Come potrebbe il sole esser deluso dalla miseria dei campi che illumina? Ama dapprima il sole. E potrai amare ogni cosa senza miraggi e senza delusioni…”

        E’ stupenda e, come giustamente scrivi, bisogno non solo meditare ma trasformarlo in vita.
        Mamma mia!

      • Andreas Hofer

        Sono pensieri che aiutano a traversare il deserto, quando miraggi e illusioni d’ogni sorta ti assalgono continuamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: